close
CronacaPolitica

Stop allo stato d’emergenza Covid: cosa cambia da fine marzo

Dopo due anni di emergenza, dal 1° aprile cambiano le regole anti-Covid

L’ultimo decreto del Governo ha stabilito la graduale decadenza delle regole anti-covid che, ormai da due anni, hanno scandito la nostra vita. La notizia che ha fatto più clamore è sicuramente la fine dello stato d’emergenza dichiarato dal Premier Draghi in conferenza stampa. Ma quali sono le novità legate alla decadenza dello stato d’emergenza?

Dal 1° aprile

Allo scoccare del mese di aprile, con lo scadere dello stato d’emergenza, decadranno i due organi che hanno visto la luce in sua virtù: Comitato tecnico scientifico e la struttura del Commissario straordinario Francesco Figliuolo. Al loro posto verranno probabilmente creati degli organismi nuovi per regolare la transizione verso la normalità e concludere la campagna vaccinale. Anche il sistema dei colori non ci sarà più, sebbene continuerà il monitoraggio dei contagi per le varie regioni. Termina, inoltre, l’obbligo di Super Green pass sui luoghi di lavoro per gli over 50. Non ci sarà più l’obbligo di esibire il Green Pass per entrare in ristoranti e uffici o negozi. Non ci saranno più limiti di capienza per le strutture, stadi compresi, ma sarà ancora necessario esibire il proprio Green Pass base.

Per quanto riguarda le quarantene, non ci sarà più bisogno di restare a casa in caso di contatto diretto anche per chi non è vaccinato: basteranno autosorveglianza e obbligo di mascherina ffp2.

Dal 1° maggio

Da maggio cadrà l’obbligo di Super Green Pass per quasi tutte le attività. Non ci sarà più bisogno di certificazione rafforzata per accedere a centri benessere, centri sportivi, concorsi pubblici, colloqui in carcere e mezzi di trasporto a lunga percorrenza. Decade, inoltre, l’obbligo di mascherine anche al chiuso.

Dal 15 giugno

Decade l’obbligo vaccinale per tutti i posti di lavoro (personale scolastico, militari, servizi pubblici). Le uniche posizioni a richiedere l’obbligo vaccinale sono per il personale medico e delle RSA.

Dal 30 giugno

Terminano le modalità di smart working nell’ambito privato. Fino alla fine del mese ci sarà, tuttavia, la possibilità di ricorrere al cosiddetto ‘lavoro agile’ nel settore privato senza l’accordo individuale tra datore e lavoratore. Viene prorogato anche lo svolgimento del lavoro agile per i lavoratori fragili.

Dal 31 dicembre

Le visite da parte di familiari e visitatori alle persone ricoverate all’interno di ospedali e residenze socio assistenziali saranno consentite solo con il Super Green Pass fino al 31 dicembre.

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook La Bussola TV per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram!

Emiliana D'Agostino

The author Emiliana D'Agostino