venerdì, Giugno 21, 2024
HomeCronacaNapoli, parco Mascagna: perdura la situazione di abbandono

Napoli, parco Mascagna: perdura la situazione di abbandono

Napoli, Parco Mascagna conosciuto dai più come giardini di via Ruoppolo, continua a versare in uno stato di degrado. Uno dei pochi spazi verdi a disposizione dei residenti, è da tempo in stato di abbandono.

“Nell’ambito della municipalità collinare, che comprende i quartieri del Vomero e dell’Arenella, con circa 120mila residenti, oltre al parco della villa Floridiana, finisce nell’occhio del ciclone anche il Parco Mascagna, un’altra area a verde pubblico presente sulla collina partenopea, frequentata da tanti bambini accompagnati ma anche da numerose persone anziane”– come segnala Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari già presidente della Circoscrizione Vomero.

 

“Molte delle aiuole presenti nel suddetto parco  – sottolinea Capodanno – restano ridotte a campi in terra battuta, brulle, senza un filo d’erba e senza piante e fiori che le abbelliscano, dal momento che nulla si è fatto per migliorare il manto erboso e per piantare nuove essenze. In pessime condizioni versa, tra gli altri, il prato, che si trova nei pressi dell’ingresso su via Pacio Bertini, dove fu collocata l’opera d’arte in bronzo:  “Pulcinella il dubbio dell’uovo”, realizzata nel 1996 dal maestro Lello Esposito. La scultura, ad altezza di bambino, originariamente aveva due manine che però nottetempo furono rubate, lasciando una cavità che l’autore decise di riempire con un cuore. Oggi, dopo un quarto di secolo, l’area dove resta la scultura, a pochi passi della quale si trovava anche il roseto, nel frattempo scomparso, con targa, quest’ultima quasi del tutto illeggibile e nascosta,  dedicato a Sergio De Simone, l’unico bambino italiano dei 20 che furono uccisi nella scuola di Bullenhuser Damm, nato a Napoli, nel quartiere Vomero, appare in stato di totale abbandono, a ragione dell’assenza della necessaria manutenzione “ 

 ” Inoltre – aggiunge Capodanno – restano ancora rotte alcune giostrine poste sul prato sintetico, nei pressi dell’ingresso su via Ruoppolo, così come rimane ferma la fontana dei pesciolini, da tempo svuotata,  posta sullo stesso prato “. 

 

          

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments