lunedì, Maggio 27, 2024
HomeSportNapoli stagione fallimentare, addio alla qualificazione in Champions League

Napoli stagione fallimentare, addio alla qualificazione in Champions League

La stagione fallimentare del Napoli prosegue senza intoppi, inanellando figuracce in serie, l’ultima è l’imbarazzante pareggio di Cagliari.

La vittoria gettata alle ortiche in Sardegna mette definitivamente fine al sogno di qualificarsi in Champions League. Una frenata prolungata di Atalanta e Bologna è al momento poco probabile, così come è poco probabile che il Napoli riesce a mettere insieme almeno un paio di vittorie di fila in questo campionato di Serie A.

È superfluo analizzare cosa è accaduto in campo a Cagliari. Gli azzurri dopo essere passati in vantaggio, forse immeritatamente, hanno sprecato prima con Politano e poi con Simeone due occasioni colossali per chiudere la partita. Sarebbe bastato un passaggio, l’ultimo, al compagno libero e ora commenteremo una goleada o quasi. Invece la ciliegina su questa pessima torta l’ha messa Juan Jesus non controllando un lancio disperato in area del Napoli, con difesa schierata e un calciatore cagliaritano, Luvumbo, solo ed infortunato che è riuscito comunque a battere Meret.

Il pareggio non è una debacle ma la cartina al tornasole di una stagione gestita malissimo, peggio di un dilettante allo sbaraglio, con protagonista il Presidente Aurelio De Laurentiis. L’assolutismo, che è stato instaurato in società dopo gli addii di Giuntoli e Spalletti, si è rivelato un fiasco colossale. Quest’anno è stato fatto tutto al contrario, partendo dalla scelta dell’allenatore e poi del direttore sportivo, quando è di norma fare esattamente il contrario, perché i presidenti si occupano dei conti, non del campo. Da qui si è innescato un meccanismo di errori a catena che sono ricaduti sulle scelte di mercato, la gestione dei rinnovi, le scelte dei traghettatori. Anche se va detto che è impossibile traghettare una nave affondata da tempo.

Oggi commentiamo l’addio alla qualificazione alla prossima (nuova) Champions League, ma se da un punto di vista economico il patron De Laurentiis è pronto alla cessione di Osimhen e Kvaratskhelia per conquistare l’ennesimo “scudetto del bilancio” la sensazione è che dopo la vittoria dello scudetto sia iniziata una parabola discendete alla quale, in questo momento, la società non è all’altezza di mettere un freno.

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook La Bussola TV per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Tik Tok e  Instagram!

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments