venerdì, Giugno 21, 2024
HomeAmbienteCampania: oltre 50mila giovani in fuga

Campania: oltre 50mila giovani in fuga

Nel corso degli ultimi 10 anni sono emigrati dalla Campania quasi 50mila giovani con alto livello d’istruzione, trasferendosi in regioni del Nord o del Centro. Si tratta di un dato fuorviante, perché va sommato a quello delle persone fra i 20 e i 34 anni di istruzione medio-bassa che hanno abbandonato la regione nello stesso arco di tempo, oltre 50mila, e ai 10mila giovani che hanno scelto di andare all’estero. Nei fatti, quindi, più di 100mila campani hanno lasciato la regione. Sono dati forniti dall’Istat riguardo l’emigrazione giovanile nel rapporto annuale dell’anno 2019, forniti nella giornata di ieri a Montecitorio.

Nel periodo che intercorre fra il 2008 e il 2017 Campania, Puglia, Sicilia e Calabria hanno registrato il peggiore saldo emigratorio giovanile interregionale, perdendo nel complesso 282mila giovani, l’80% dei quali con un livello d’istruzione medio o alto: al Nord i saldi sono, conseguentemente, positivi. In particolare, la Lombardia e l’Emilia Romagna si sono affollate con 175mila degli emigrati di altre regioni. Considerando tutto il Sud, però, fra il 2008 e il 2017 sono saliti al Centro-Nord 483mila giovani. Solo 174mila hanno percorso la traiettoria opposta, trasferendosi o ritornando a sud.

Lo sviluppo del capitale umano comporta dei costi, non solo monetari, che vengono sostenuti a livello individuale, familiare e sociale sul territorio. Cedendo risorse qualificate, senza altrettanto riceverle, il Mezzogiorno vede fortemente limitate le proprie possibilità di sviluppo.” È rilevante anche l’immigrazione verso l’estero, che ha interessato 420mila cittadini nell’arco di tempo considerato, sebbene questa categoria riguardi più persone qualificate (perlopiù laureate) provenienti dalle regioni settentrionali.

 

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Most Popular

Recent Comments