close
Cronaca

Al Cotugno uno spazio per incontrare i familiari positivi al Covid

Una stanza di biocontenimento al Cotugno. Di Mauro: «Il nostro obiettivo è quello di offrire sollievo e speranza a chi è ricoverato».

È stato chiaro fin dall’inizio che, in molti casi, prima della capacità respiratoria il Covid priva della possibilità di interagire con i propri cari. Addirittura, a volte, per sempre. Potremmo considerare l’isolamento, infatti, come un ‘sintomo aggiuntivo’. Un’ulteriore causa di aggravamento della patologia per i pazienti, e fonte di grande sofferenza per i familiari di chi è affetto dal virus. Come ha spiegato anche il direttore generale dell’Azienda Ospedaliera dei Colli Maurizio di Mauro, «[l]a condizione di isolamento che si avverte durante il ricovero è estremamente difficile». Perciò la notizia dell’apertura al Cotugno di Napoli di una stanza dove poter incontrare i propri familiari affetti dalla malattia è un piccolo barlume di speranza. «Offrire questo spazio per poter rivedere i propri familiari rappresenta un aspetto fondamentale del percorso di cura e di umanizzazione delle strutture ospedaliere», ha specificato il direttore di Mauro.

L’ospedale Cotugno è dotato di una struttura di biocontenimento, interamente a pressione negativa, che consente ai pazienti ricoverati per Covid di incontrare i propri familiari in tutta sicurezza. La struttura, infatti, installata all’esterno del Corpo G, è accessibile attraverso dei percorsi sicuri e protetti. Inoltre, le visite seguiranno una rigida turnazione, compatibilmente con le condizioni di salute dei pazienti, al fine di evitare assembramenti.

La visita stessa avverrà in condizioni di massima sicurezza. Come spiegato da Maurizio di Mauro, avrà accesso all’area solo un paziente per volta, accompagnato da un operatore sanitario, mentre i familiari ammessi saranno due. La visita sarà ‘mediata’ da una parete trasparente e durerà all’incirca un quarto d’ora.

«Il nostro obiettivo – ha affermato il direttore dell’azienda ospedaliera – è quello di offrire sollievo e speranza a chi è ricoverato. Siamo convinti, infatti, che la guarigione passi anche attraverso la possibilità per i nostri pazienti di beneficiare della vicinanza dei propri cari».

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook de La Bussola TV per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram Twitter!

Tags : biocontenimentocotugnocovid
Anna Gallo

The author Anna Gallo