close
Cronaca

La ”notte brava” dell’ASL di Caserta: dosi somministrate fino alle 3 del mattino

La Campania non si ferma e continua la sua lotta al Covid-19 somministrando oltre cinquantamila dosi di vaccino nelle ultime ventiquattr’ore. Sale così a 1 milione e 300.000 il numero di persone ad aver ricevuto almeno la prima iniezione, mentre circa 500.000 sono quelle che hanno ricevuto anche la seconda. In totale, dunque, sono state effettuate 1 milione e 800mila somministrazioni.

Se domani, 5 maggio, arriveranno oltre trentamila dosi di Moderna, la settimana prossima saranno intorno a duecentomila le unità di Pfizer di cui la Campania si servirà allo scopo di porre fine a quest’incubo del virus che va avanti da oltre un anno.

E sembra che finalmente si stia riuscendo a vedere la luce in fondo al tunnel. Il Direttore Generale dell’ASL di Caserta, Ferdinando Russo, in un comunicato ufficiale ha dichiarato: ‘‘Chi poteva immaginare che le vaccinazioni diventassero un felice happening per i giovani e i ‘diversamente giovani’ all’insegna della fiducia, della allegra partecipazione, del beneficio dello stare insieme? E che la movida, per una volta, non significasse irresponsabilità e negazionismo ma voglia di reagire e dimostrazione di speranza?’’

Risale a ieri sera, infatti, l’esperimento che ha avuto luogo nell’hub di Marcianise fino alle 4 del mattino in cui il vaccino AstraZeneca/Vaxzevria è stato iniettato a 2478 giovani di età inferiore ai trent’anni provenienti da ogni parte della regione senza prenotazione. ‘‘Un evento inaspettato, organizzato dall’ASL di Caserta che è stata in grado di gestire il successo, decisamente non programmato, attraverso la mobilitazione di tutto il suo personale accorso a ‘dare una mano’.’’ Appare chiara la volontà di ritornare alla vita di prima da parte di chiunque, in cui chiunque deve e vuole dare il proprio contributo. ‘‘Si ripeterà senz’altro’’ ha aggiunto, ‘‘appena saranno disponibili le nuove dosi, si esporterà la ‘formula’ del free vaccine anche in altre città’’.

Non esistono complottismi o fake news che tengano: affidarsi alla scienza è l’unico modo che abbiamo per poterci lasciare alle spalle mascherine, igienizzanti e paure.