close
Cronaca

Dietrofront del Governo: mascherine ancora obbligatorie al chiuso

Dopo l’ottimismo di qualche mese fa, il Governo fa dietrofront sulla decisione di non rendere obbligatorio l’uso di mascherine al chiuso

La notizia non è ancora certa, ma assai probabile: non sarà possibile abbandonare le mascherine al chiuso a partire dal 1° maggio. Un provvedimento indispensabile secondo il Ministro della Salute Speranza, nonostante il parere contrario di Lega e FdI che, invece, auspicavano un più veloce ritorno alla normalità.

La nuova ordinanza del Ministro, tuttavia, lascia spazio a un buon punto di mediazione: saranno solo alcuni luoghi pubblici che necessiteranno obbligatoriamente dell’indosso della mascherina. Tra questi troviamo cinema e teatri, sale da concerti, mezzi di trasporto pubblico e luoghi di lavoro.

L’indosso della mascherina non sarà più obbligatorio, bensì fortemente consigliato, in bar, negozi, ristoranti e tutte le attività non menzionate nella breve lista prevista dall’ordinanza.

Come previsto dal precedente decreto, inoltre, dal 1° maggio non sarà più necessaria la certificazione verde, eccezion fatta per l’accesso a RSA e ospedali.

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook La Bussola TV per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram!

Emiliana D'Agostino

The author Emiliana D'Agostino