close
Cultura

Riapre al pubblico il Teatro Antico di Ercolano

Avvistato per la prima volta nel XVIII secolo, il Teatro Antico di Ercolano è pronto ad accogliere gli appassionati di archeologia classica

Il Teatro Antico di Ercolano riapre al pubblico per un periodo limitato, ogni sabato a partire dal 23 aprile fino a dicembre, con l’esclusione dei mesi di luglio e agosto. Si tratta di un sito archeologico straordinariamente importante, ritornato alla luce nel 1710, durante dei casuali lavori per la creazione di un pozzo.

I gioielli del Teatro Antico

Il Teatro Antico di Ercolano, opera dell’architetto Publio Numisio, finanziato da Lucio Annio Mammiano Rufo, è famoso soprattutto per un “volto” impresso nella roccia delle mura del teatro. Il volto rimasto per secoli immortalato nella roccia è quello del proconsole romano Marco Nonio Balbo. Si tratta di un effetto legato all’eruzione del Vesuvio: in quei momenti concitati, infatti, la testa di una statua del proconsole si staccò dal corpo e, insieme ai materiali piroclastici, è rimasta “incastonata” tra le pareti sotterranee del teatro.

Come visitare il Teatro

È possibile visitare il sito archeologico tutti i sabati fino a dicembre, esclusi i mesi più caldi di luglio e agosto. Il biglietto per gli adulti ha un prezzo di 5 Euro per il solo Teatro e di 15 Euro per l’intero sito ed è possibile acquistarli su TicketOne o alla biglietteria del parco archeologico. I ragazzi dai 18 ai 26 anni possono usufruire dello sconto giovani e pagare solo 2 Euro (più eventuali 1,50 Euro in caso di vendita online). L’accesso è vietato ai minorenni, anche se accompagnati. Le visite saranno organizzate in gruppi di non più di 10 persone per un percorso dalla durata di un’ora dalle 9 alle 16. Le visite delle 10 e delle 15 saranno in lingua inglese.

A tutti i visitatori verranno, inoltre, forniti caschetti, cuffie per capelli, mantelline e torce da utilizzare nel percorso. Si consiglia un abbigliamento comodo da trekking, poiché sono previsti tratti sotterranei a circa 25 metri di profondità.

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook La Bussola TV per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram!

Emiliana D'Agostino

The author Emiliana D'Agostino