close
Cronaca

Autista chiede di mettere la mascherina e viene aggredito

Aggressione a Sarno, famiglia di quattro persone hanno aggredito conducente di Busitalia alla richiesta di mettere la mascherina.

L’autista aveva chiesto ai passeggeri, sopratutto alla famiglia che non aveva le mascherina, di indossare la mascherina FFP2 (che risulta ancora un obbligo per decreto) sul veicolo di Busitalia nelle zone di Sarno. L’aggressione è stata attuata nella linea 79 di Busitalia che va da Nocera Inferiore a Sarno durante il percorso che collega i due centri cittadini. Il bus non era affollato ma l’autista aveva fatto notare che è obbligatorio che il passeggeri a bordo devono mettere la mascherina, dopo la richiesta del conducente la situazione è degenerata. Vittima di grossi insulti, l’autista ha dovuto subire anche un’aggressione fisica come calci e pugni.

Non mancano la rabbia e le richieste dei sindacati, sopratutto della Cgil Filt, Gerardo Alpino chiede maggiori controlli e video-sorveglianza a bordo dei mezzi pubblici, che sui quali c’è ancora l’obbligo di indossare la mascherina. Ecco le sue parole: “Ci vuole video-sorveglianza e controlli per scrivere la parola fine alle continue aggressioni nei confronti dei dipendenti.”

I problemi di questo tema sono principalmente due, l’uso non corretto della mascherina che favorisce i contagi di covid e le successive aggressioni fisiche recate alle persone che stanno svolgendo semplicemente il proprio lavoro non meritando di essere vittime di persone che non vogliono rispettare leggi, decreti e obblighi dello Stato.

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook La Bussola TV per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram!

Tags : Covid CampaniaSarno