close
Food&Drink

Sapori Leggendari del Natale: i Raffioli, i ravioli dolci di Napoli

Il dolcissimo sapore dei Raffioli (a volte detti Rafiuli), che ricorda un po’ quello di piccole cassatine, rientra a tutto diritto nel pantheon napoletano dei sapori tipici del natale.

Sono davvero irrinunciabili: non c’è vassoio partenopeo o campano di dolcetti natalizi che non lo contenga. Per questo, oggi vi raccontiamo la loro storia. 

Sua altezza il Raffiolo

Il Raffiolo si presenta come un ovale ricoperto di glassa bianca, sotto cui s’intravede un piccolo rettangolo di zucchero verde. Talvolta viene erroneamente chiamato “cassatina”, e potreste esservi ritrovati a mangiarlo senza sapere di cosa in realtà si trattasse – anche se, certamente, questo non vi avrà impedito di deliziarvi del suo sapore.

L’interno di questo gustoso dolcetto è formato da due dischi di pan di spagna bagnati da uno sciroppo fatto di acqua, zucchero, limone e liquore – tra i due strati di pan di spagna c’è poi un ripieno fatto di ricotta, zucchero e gocce di cioccolato.

L’aspetto del Raffiolo è gradevole e bizzarro: un dolce piccolo che, invece di allargarsi, cresce in altezza.

I Ravioli dolci di San Gregorio Armeno

Ma come sono nati i Raffioli? La storia, tramandata oralmente e che sembra quasi una leggenda, è assai curiosa e divertente. Tutto comincia circa nel 1700.

Pare infatti che le Monache Benedettine del Convento di San Gregorio Armeno fossero assai attratte dalla ricetta di origine nordica dei Ravioli Ripieni.

Le Monache erano talmente incuriosite dalla ricetta dei Ravioli di pasta fresca che decisero di proporne una variante: nacquero così i ravioli (Raffioli) dolci, che ancora oggi capeggiano sulle tavole napoletane e campane imbandite per il natale.

Reinventare i Raffioli

Anche dopo centinaia di anni e decine di generazioni che l’hanno gustato, il Raffiolo resiste fieramente allo scorrere del tempo, riconfermandosi, anno dopo anno, come uno degli irrinunciabili sapori del natale campano.

Ma non solo: infatti di Natale in Natale del Raffiolo vengono proposte variazioni ed ammodernamenti. Tra i nuovi gusti proposti dai pasticceri, uno di quelli che hanno più successo è quello del Raffiolo al Cioccolato, che pare piacere quanto e forse di più di quello tradizionale.

Adesso conoscete la vera storia ed il vero nome di questi dolcini deliziosi: non vi resta che andare dal vostro pasticcere di fiducia ed assaggiare il gusto che vi piace di più.

Non perderti gli altri articoli sui sapori leggendari della Campania!

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook de La Bussola per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram!

 

 

Tags : dolcinapolinataleraffioliraffioloSanGregorioArmenosaporileggendarisaporileggendaridelnatale
Simona Lazzaro

The author Simona Lazzaro

Leave a Response